Carmen Domingo - Frida

Frida

0
(0)

Otto giorni prima di morire, Frida Khalo impugnò i pennelli per l’ultima volta e dipinse sulla polpa rossa di un’anguria la scritta: VIVA LA VIDA / COYOACÁN 1954 MÉXICO. Pochi mesi prima le avevano amputato la gamba destra e si rendeva conto di come le forze la stessero abbandonando per sempre e di come la sua vita si stesse spegnendo a poco a poco.

Ma l’anguria era lì, come nelle rappresentazioni popolari messicane del Giorno dei morti, simbolo di allegria, di vita e di una connessione diretta con l’aldilà. Quest’ultima natura morta non era casuale: era il suo addio definitivo, colorato e ottimista, così come lo era lei, nonostante le prove che la vita le aveva riservato. Questo miscuglio di sofferenza e superamento, di allegria incastonata nel dolore a cui ci avvicina in tutte le sue opere la pittrice messicana è ciò che caratterizza ogni suo lavoro. Per questo motivo è molto facile innamorarsi di Frida, perché tutti, in un modo o nell’altro, ci immedesimiamo in quel dolore e, a volte, ci piacerebbe affrontarlo con la sua stessa serenità.

Si rimane sbalorditi a pensare a questa donna esile e minuta, che ha dovuto sopportare una spina bifida dalla nascita, che ha contratto la poliomielite, che è sopravvissuta a un incidente che sembrava darla per spacciata dovendo affrontare un lungo periodo allettata, accettando senza fiatare tutte le indicazioni dei medici e le numerose operazioni a cui fu sottoposta. Ma soprattutto, ciò che ci lascia davvero senza parole è pensare a come Frida, una donna in grado di affrontare tutti gli ostacoli che la vita le ha riservato, finì per essere succube di una dipendenza sentimentale, aggrappata all’amore per un uomo che non sempre la corrispose e che, ancora peggio, non sempre la trattò con il rispetto che ogni donna si merita. L’amore tossico per Diego Rivera, che influenzerà la sua arte dall’inizio alla fine, è al contempo sorprendente e sconvolgente.

Innamorata del pittore praticamente dal primo momento in cui l’ha incontrato, quando aveva appena compiuto quindici anni, questo genio del muralismo messicano, crudele, egoista e infedele finì per essere non solo il suo grande amore, ma anche il suo aguzzino psicologico, senza che lei fosse in grado di fare qualcosa per evitarlo e, soprattutto, senza che fosse cosciente della situazione che stava vivendo. La pittrice, per quanto possa sembrare assurdo e nonostante avesse trovato in alcune occasioni la forza sufficiente per staccarsi dai suoi abusi, contrattaccando i suoi tradimenti con altre donne e vivendo liberamente la sua sessualità sia con donne che con uomini, finì per essere di nuovo succube del suo gioco, dei suoi ritorni, della sua incostanza.

Fragmento

Autor Narrador Idioma Duración Fecha
Carmen Domingo Silvia Giulia Mendola Italiano 9H 56M 28 de diciembre de 2021

Editorial: © 2021 Storytel Original (Audiolibro) ISBN: 9789180246255

Descargar Audiolibro Frida


En este apartado puedes descargar el audiolibro Frida de Carmen Domingo narrado por Silvia Giulia Mendola. Lo único que necesitarás para este audiolibro es tener unos auriculares a mano. ¡Comienza con el audiolibro Frida ahora y diviértete escuchando esta historia!

Descargar Audiolibro


Frida Audible Gratis


Si te gustan las ventajas del formato del audiolibro Frida, esta es la oferta que estabas buscando. Únete a Audible, obtenga una prueba gratis y descubre lo fácil que es escuchar tus libros favoritos en cualquier lugar.

Acceder a Audible




Opiniones sobre el audiolibro Frida

Nos encantaria que dieses una opinión de este libro Frida cuando lo hayas escuchado. Todas las valoraciones son un aporte muy importante para nuevos oyentes que buscan cosas nuevas e interesantes para escuchar.

¿Que te ha parecido este audiolibro?

¡Haz clic en una estrella para puntuarlo!

Promedio de puntuación 0 / 5. Recuento de votos: 0

Hasta ahora, ¡no hay votos!. Sé el primero en puntuar este audiolibro.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *